Marketing Offline

Il marketing offline all’era di Internet

I piccoli imprenditori e i professionisti del nuovo millennio affidano il proprio piano di comunicazione completamente al mondo online, escludendo a priori le tecniche di marketing offline.

In realtà tutte le tecniche offline come flyer, brochure o cartelloni pubblicitari sono e restano strumenti di comunicazione con un proprio peso specifico all’interno di un piano di marketing aziendale.

Un’attività locale come una farmacia, una profumeria o una gelateria necessita di un piano advertising capace di promuove il prodotto o il servizio principalmente a livello locale.

La strategia di marketing offline deve promuovere un preciso processo di acquisto settoriale che si muove tra scoperta, richiesta di informazioni, acquisto ed esperienza di acquisto.

Pensiamo a un negozio di scarpe: i consumatori che passeggiano tra le vie della città si soffermano a guardare le scarpe in vetrina (scoperta), entrano nel negozio per chiedere informazioni o provare un paio di scarpe (richiesta di informazioni), decidono di acquistarle (acquisto) e tornano oppure consigliano di acquistare quel negozio di scarpe (feedback).

Le strategie di marketing offline devono riuscire a potenziare gli effetti di ogni step del processo di acquisto: intercettare l’attenzione del potenziale cliente (scoperta), muovere la loro curiosità verso il prodotto o il servizio (richiesta di informazioni), spingere ad acquistare il prodotto o provare il servizio (acquisto) e fidelizzare i clienti (esperienza di acquisto positiva).

Lo zerbino come alleato di marketing offline

Uno zerbino personalizzato può diventare un inedito strumento di marketing offline che aumenta l’efficacia di ogni momento del processo di acquisto.

Il negozio di scarpe può posizionare un tappeto da esterno con forma particolare, colore sgargiante e logo per attirare l’attenzione del cliente che passeggia tranquillamente per le strade (scoperta), incuriosirlo a tal punto da esplorare l’interno del locale (richiesta di informazioni), spingere la domanda consapevole ad acquistare qualcosa (acquisto) e lasciare un’impronta visiva piacevole (feedback).

Un tappeto personalizzato può stabilire una connessione visiva con chi è alla ricerca attiva di un determinato prodotto o servizio e con chi è intento a fare altro.


creative outdoor advertising

La potenza del creative outdoor advertising

L’outdoor advertising è una pubblicità “On the go” che si rivolge a un grande pubblico urbano che vive ormai influenzato da evoluzione tecnologica, progresso sociale ed esigenza di essere sempre connessi.

Se è vero che le forme pubblicitarie outdoor si rivolgono al consumatore mentre è intento a fare altro è altrettanto vero che lo scenario globale è profondamente cambiato.

Il marketing outdoor deve elaborare nuove soluzioni per riuscire a catturare l’attenzione di un pubblico iper-stimolato che non si stupisce più per un colore sgargiante o una forma particolare.

Ogni strumento di outdoor advertising deve riuscire a superare gli svantaggi di questa forma di comunicazione per migliorare le performance comunicative:

  • Costo – Canone di affitto degli spazi dedicati alla pubblicità outdoor.
  • Ripetitività – Perdita di interesse dopo lunghi periodi.
  • Limitatezza – Complessità di sintesi di contenuti.
  • Misurazione – Impossibilità di misurare i risultati.

Come lo zerbino personalizzato supera i limiti dell’outdoor advertising

Il creative outdoor advertising riesce a trasformare un tappeto asciugapassi in una forma di comunicazione capace di superare tutti i limiti della comunicazione outdoor. Come?

È sufficiente analizzare ogni singolo “contro” del marketing outdoor per capire come un tappeto personalizzato possa riuscire ad essere uno strumento di comunicazione efficace proiettato verso il futuro:

  • Costo – La creazione di uno zerbino personalizzato è un investimento che non richiede canoni da versare mensilmente.
  • Ripetitività – Non disperde l’interesse iniziale perché è coerente con l’attività, accoglie i clienti affezionati e informa i potenziali clienti.
  • Limitatezza – La combinazione di forma, trama, colore e logo/messaggio esprime la raison d’être di un’attività commerciale o professionale.
  • Misurazione – Ogni nuovo cliente che beneficia del prodotto o del servizio di un’attività rappresenta un dato concreto e una conferma.

brand identity con zerbini

Brand identity: tutti gli elementi che portano alla fidelizzazione

La brand identity è la vision che guida la creazione di un prodotto o di un servizio, una identità solida che deve essere percepita dal target a cui l’azienda o il professionista si rivolge.

L’azienda deve riuscire a raccontarsi attraverso un’immagine unica che fa leva su fattori chiave quali uniformità (coerenza dell’approccio comunicativo), riconoscibilità (identità chiara e distinguibile dalla concorrenza) e familiarità (costruzione di un rapporto con l’utente).

L’identità aziendale viene creata attraverso un insieme di aspetti ed elementi grafico/comunicativo che contribuiscono a determinare la percezione e la reputazione di un brand da parte dei consumatori.

Il valore della brand identity deve essere identificabile con tutto ciò che ha a che fare con l’immagine della marca e la consapevolezza e la preferenza del cliente, un pool di elementi che si traducono in fidelizzazione.

Gli utenti devono innamorarsi e rispecchiarsi nei valori e nei punti di forza aziendali a tal punto da scegliere il prodotto o il servizio specifico in ogni circostanza.

Di fatto i clienti continuano a scegliere un determinato prodotto o servizio pagando anche di più rispetto ai competitor solo se il prezzo risponde alla percezione emotiva ed è commisurato ai valori promessi.

Brand identity: il contributo di uno zerbino personalizzato

Un’attività commerciale che offre prodotti o servizi a livello locale può iniziare a costruire la propria brand identity iniziando a considerare piccoli elementi, come un tappeto da ingresso.

Un asciugapassi personalizzato può essere coerente con il naming (nome e core business dell’attività), riportare il logo (grafica e tipografia proprie del marchio) e strizzare l’occhio ai potenziali clienti (elementi che veicolano un messaggio).

Non bisogna dimenticare, infatti, che un tappeto welcome dà il benvenuto e saluta clienti e potenziali clienti, ma rappresenta un importante bigliettino da visita che racconta il core business con un solo colpo d’occhio.


brand awareness

Brand awareness: significato e metodi

Il concetto di brand awareness è strettamente legato all’autorevolezza della Brand Identity, l’insieme di valori generati che il target di riferimento riconosce come segno distintivo dell’azienda.

Il valore della brand awareness e del suo significato può aiutare a potenziare la notorietà di una marca: il consumatore può associare un marchio a un’immagine, un logo, un prodotto o un servizio in particolare.

L’obiettivo principale di una azienda che sceglie di sfruttare la brand awareness è quello di essere la prima immagine o il primo nome che viene in mente ai consumatori quanto cercano un prodotto o un servizio specifico.

La conoscenza di un brand aziendale può essere misurata con strumenti di analisi dei dati online o metodi classici come sondaggi o interviste su un campione di potenziali clienti.

È possibile accrescere la brand awareness di una marca attraverso strategie di online e offline marketing: servizio clienti, ottimizzazione SEO del sito web, newsletter interessanti, interattività social, cartellonistica, messaggi radio e così via.

Tutte le strategie di marketing devono puntare ad accrescere la visibilità del brand e aumentare la percentuale di potenziali clienti interessati al prodotto o al servizio.

Zerbini asciugapassi per aumentare la brand awareness

Un tappeto personalizzato può riuscire ad aumentare la visibilità di un’attività commerciale, esattamente come farebbe un cartellone pubblicitario.

Qualsiasi forma di pubblicità outdoor punta a catturare l’attenzione e la curiosità di un potenziale utente mentre è intento a fare altro.

Un consumatore che passeggia per le vie del centro o viaggia su un mezzo pubblico può incrociare il colore sgargiante, il messaggio divertente o l’immagine particolare di un cartellone pubblicitario così come di uno zerbino personalizzato.

La combinazione di colori, logo e trama del tappeto da esterno veicola un messaggio che arriva forte e chiaro e porta il potenziale cliente alla consapevolezza di un prodotto o un servizio di cui non era a conoscenza.


23722688_507680616268990_8722048039749929415_n[1]

Cos’è il brand

Cos’è il brand e come incide nella scelta dei consumatori

L’identità di un’azienda sul mercato è determinata dal concetto di brand, il cardine sul quale si basano tutte le strategie di marketing e di comunicazione aziendale e i rapporti con fornitori, clienti e potenziali clienti.

Tutto questo parlare di brand però non chiarisce cos’è il brand, la differenza tra marca e marchio e l’importanza di definire un’identità aziendale riconoscibile sul mercato di riferimento.

Quello che viene definito come brand o marca non è altro che l’identità di un’azienda sul mercato, un concetto astratto e dinamico di valori che può essere costruito a livello aziendale tramite tecniche di comunicazione, pubblicità e strategia di fidelizzazione dei clienti e può essere percepito in modo differente da cliente a cliente.

Il brand diventa riconoscibile sul mercato mediante il simbolo grafico con cui si identifica: nome, disegno o simbolo. Si tratta di qualcosa di unico che diventa riconoscibile a colpo d’occhio e distingue un determinato brand dai suoi competitor.

Il complesso dinamico di valori diventa il segnale informativo che una persona valuta in fase di acquisto di un prodotto o servizio e può diventare indicatore di fiducia o disaffezione.

Un prodotto che riporta un brand forte e competitivo in termini di servizi, prezzo e qualità diventa qualcosa da preferire rispetto a un prodotto oggettivamente simile ma senza una brand identity riconoscibile.

Quello che rende identificabile un brand è un insieme di valori che vanno dalla storia aziendale alla qualità dei metodi di lavorazione passando per affidabilità e assistenza, un pool di qualità che possono fare davvero la differenza quando il consumatore sta per scegliere un prodotto o un servizio.

Zerbini personalizzabili e brand

Un’attività commerciale che sceglie di “abbellire” l’ingresso con uno zerbino personalizzato conquista un triplo obiettivo: parlare immediatamente del core business, essere immediatamente identificabile e mantenere puliti gli ambienti interni.

Un tappeto personalizzato posto all’ingresso di una società, un ufficio o un’attività commerciale si trasforma in una strategia per presentare immediatamente la raison d’être aziendale e iniziare a costruire un segno riconoscibile di tutti quei valori non oggettivi che spingeranno il cliente/consumatore ad affidarsi nuovamente allo stesso prodotto o servizio.


DBipq8-WsAEVJ9d[1]

Come fare branding awareness con gli zerbini personalizzabili

In un mondo in continua evoluzione le aziende non possono evitare di sviluppare progetti di branding awareness, una serie di azioni di marketing dirette a rendere riconoscibile il proprio brand e migliorare il volume di affari.

Il concetto di “brand awareness” risulta particolarmente importante quando si decide di lanciare un prodotto o un servizio oppure quando si vuole differenziare un prodotto o un servizio da quelli dei competitor settoriali.

Fondamentalmente fare branding awareness significa lavorare sulla riconoscibilità del brand e sulla possibilità che consumatori possano pensare come prima alternativa proprio a un preciso marchio quando necessitano del bene o servizio offerto dall’azienda.

Ad esempio, nel settore alberghiero, due B&B posizionati in prossimità del Duomo di Milano godono entrambi di una posizione ottimale, ma i consumatori possono optare per uno piuttosto che per l’altro in base alla consapevolezza del brand (immagine, servizio e nome).

Tappeti personalizzati come forma di marketing outdoor

Un tappeto personalizzato all’ingresso di uno dei B&B vicino al Duomo di Milano può essere un ottimo modo per rafforzare il brand e permettere agli utenti di sceglierlo come prima opzione in caso di un nuovo viaggio di lavoro o piacere nella capitale della moda e del design lombarda.

È possibile lavorare a un tappeto per l’ingresso che abbia un logo e una combinazione di forma e colore unici e riconoscibili oppure che riporti una frase originale che racchiuda la storia del B&B.

Come assicurarsi zerbini personalizzabili

Il primo passo per realizzare uno zerbino da esterno come un biglietto da visita riconoscibile è quello di rivolgersi a realtà specializzate nella lavorazione di tappeti personalizzati.

Il brand awareness in questo caso si realizza attraverso la scelta di un materiale funzionale, un colore coerente all’attività e una scritta in grado di accogliere gli ospiti e allo stesso tempo fare branding awareness.


zerbini-originali

Gli zerbini originali come espressione di chi ragiona fuori dagli schemi

Lo zerbino inteso come asciuga passi rettangolare e anonimo da disporre davanti all’ingresso di casa ha subito notevoli cambiamenti in termini di materiali, forme e colori, trasformandosi in qualcosa capace di raccontare qualcosa delle persone che si celano dietro la porta d’ingresso.

Continua a leggere


zerbini-personalizzati-Napoli

Zerbini personalizzati Napoli, la fonte di ispirazione per nuove strategie di business

Una giornata tra le mille meraviglie di Napoli potrebbe aprire una nuova prospettiva sui piccoli interrogativi quotidiani e sulle nuove strategie di business da prendere in considerazione. Un esempio?

Continua a leggere