Marketing Offline

I piccoli imprenditori e i professionisti del nuovo millennio affidano il proprio piano di comunicazione completamente al mondo online, escludendo a priori le tecniche di marketing offline.

In realtà tutte le tecniche offline come flyer, brochure o cartelloni pubblicitari sono e restano strumenti di comunicazione con un proprio peso specifico all’interno di un piano di marketing aziendale.

Un’attività locale come una farmacia, una profumeria o una gelateria necessita di un piano advertising capace di promuove il prodotto o il servizio principalmente a livello locale.

La strategia di marketing offline deve promuovere un preciso processo di acquisto settoriale che si muove tra scoperta, richiesta di informazioni, acquisto ed esperienza di acquisto.

Pensiamo a un negozio di scarpe: i consumatori che passeggiano tra le vie della città si soffermano a guardare le scarpe in vetrina (scoperta), entrano nel negozio per chiedere informazioni o provare un paio di scarpe (richiesta di informazioni), decidono di acquistarle (acquisto) e tornano oppure consigliano di acquistare quel negozio di scarpe (feedback).

Le strategie di marketing offline devono riuscire a potenziare gli effetti di ogni step del processo di acquisto: intercettare l’attenzione del potenziale cliente (scoperta), muovere la loro curiosità verso il prodotto o il servizio (richiesta di informazioni), spingere ad acquistare il prodotto o provare il servizio (acquisto) e fidelizzare i clienti (esperienza di acquisto positiva).

Lo zerbino come alleato di marketing offline

Uno zerbino personalizzato può diventare un inedito strumento di marketing offline che aumenta l’efficacia di ogni momento del processo di acquisto.

Il negozio di scarpe può posizionare un tappeto da esterno con forma particolare, colore sgargiante e logo per attirare l’attenzione del cliente che passeggia tranquillamente per le strade (scoperta), incuriosirlo a tal punto da esplorare l’interno del locale (richiesta di informazioni), spingere la domanda consapevole ad acquistare qualcosa (acquisto) e lasciare un’impronta visiva piacevole (feedback).

Un tappeto personalizzato può stabilire una connessione visiva con chi è alla ricerca attiva di un determinato prodotto o servizio e con chi è intento a fare altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *